Casi e questioni

Esecuzioni presso terzi: modifiche al C.p.c. introdotte dalla Legge di stabilità

La “Legge di stabilità 2013” (Legge 24-12-12 n.228 , pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 29-12-12) ha introdotto importanti e significative modifiche delle procedure di pignoramento disciplinate dal Codice di procedura civile per tutte le esecuzioni presso terzi promosse a partire dal 1° gennaio 2013.

Di seguito il testo delle relative norme nella loro rinnovata formulazione:

ART. 548 – (Mancata dichiarazione del terzo). – Se il pignoramento riguarda i crediti di cui all’articolo 545, terzo e quarto comma, quando il terzo non compare all’udienza stabilita, il credito pignorato, nei termini indicati dal creditore, si considera non contestato ai fini del procedimento in corso e dell’esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione, e il giudice provvede a norma degli articoli 552 o 553.

Fuori dei casi di cui al primo comma, quando all’udienza il creditore dichiara di non aver ricevuto la dichiarazione, il giudice, con ordinanza, fissa un’udienza successiva. L’ordinanza è notificata al terzo almeno dieci giorni prima della nuova udienza. Se questi non compare alla nuova udienza, il credito pignorato o il possesso del bene di appartenenza del debitore, nei termini indicati dal creditore, si considera non contestato a norma del primo comma.

Il terzo può impugnare nelle forme e nei termini di cui all’articolo 617, primo comma, l’ordinanza di assegnazione di crediti adottata a norma del presente articolo, se prova di non averne avuto tempestiva conoscenza per irregolarità della notificazione o per caso fortuito o forza maggiore

 

ART. 549 – (Contestata dichiarazione del terzo). – Se sulla dichiarazione sorgono contestazioni, il giudice dell’esecuzione le risolve, compiuti i necessari accertamenti, con ordinanza. L’ordinanza produce effetti ai fini del procedimento in corso e dell’esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione ed è impugnabile nelle forme e nei termini di cui all’articolo 617.

AAEE Circolare n. 3/E del 22 gennaio 2008

Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione vincoli di destinazione

Circolare 3/ECircolare 3/E [306 Kb]

Circolare AAEE n. 48/E del 06/08/2007

Trust. Disciplina fiscale rilevante ai fini delle imposte sui redditi e delle imposte indirette

Circolare 48/ECircolare 48/E [188 Kb]

Trust -Ordinanza del Tribunale di Reggio Emilia - Ufficio esecuzioni immobiliari

Importante e ben argomentata ordinanza sul Trust e le procedure esecutive del Magistrato Dott.Fanticini

SENTENZA N. 277/2009 - CTR ANCONA

Ottimo precedente interpretativo del D.L. 211/2005 in tema di ammortamento delle reti di società esercenti la gestione e distribuzione di gas e quelle di sola amminstrazione delle stese. Riferimento di prassi collegato a questa controversia è la risoluzione (n. 100 del 4/08/2006).